Come funziona il nuovo Google

Basta digitare ip per l’iPhone, bi per Bit Torrent, bob  per scegliere al volo tra Marley e Dylan. Ricevere risposte (giuste) ancora prima di finire la domanda. È il sogno di molti, soprattutto di Google, che proprio a questo mira con Google Instant, presentato ieri a San Francisco.

Il motore di ricerca, che ha fatto della velocità uno dei propri punti distintivi, ha compiuto un ulteriore sforzo in questa direzione con il quale spera di definire un nuovo standard per quanto riguarda il reperimento delle informazioni in Rete. Si tratta, ha detto Marissa Mayer, vice president dell’azienda e uno dei dipendenti storici del colosso, di un “passaggio fondamentale nel modo in cui la gente cerca informazioni”.

Continua a leggere qui

Annunci