I voti alle applicazioni iPhone dei quotidiani

Corriere della sera. L’interfaccia grafica si discosta dalle altre per la presenza di una barra orizzontale per scorrere le sezioni sotto la testata: originale ma un po’ sottile per polpastrelli adulti, soprattutto maschili. Le notizie si adattano allo schermo sia in orizzontale che in verticale, la homepage no. Tra i pregi, il pulsante per gli articoli correlati in alto a destra, che funziona però solo per alcune news, e la possibilità di ascoltare gli articoli. Costa 4,99 per un mese. Voto: 6,5

Repubblica. Convenzionale nelle soluzioni grafiche e di struttura, efficiente nella lettura, aiutata dal fatto che, una volta dentro la notizia, spariscono tutti gli elementi accessori della pagina tranne il testo. Tra i difetti, l’assenza di adattamento in orizzontale delle news e, più grave, il fatto che per spedire gli articoli via email si è costretti ad uscire dall’applicazione. Manca, inoltre, la possibilità di condivisione degli articoli su Facebook. Ottima la funzionalità MyNews: segnalazione e archiviazione di articoli su temi scelti. La pubblicità che emerge da sotto e occupa un piccola frazione della parte bassa dello schermo infastidisce la lettura. Prezzo: 4,99 euro per un mese. Voto: 6,5…

Stampa. Originale nella presentazione delle notizie, ciascuna associata a una foto grande, risente della minore “potenza di fuoco” rispetto ai due principali concorrenti italiani. Interessante l’esperimento dei Giornali radio. Dalla sua (e non è poco) ha che è gratuita. Voto: 6

New York Times. La più elegante e la più chiara alla lettura. Anche gli articoli lunghi sono agevoli da scorrere grazie all’eliminazione automatica di ogni elemento che non sia il testo e a una scelta perfetta della dimensione del font. Tutti i contenuti, compresa la home, sono orientabili in orizzontale e verticale a seconda di come si tiene il dispositivo; gli articoli sono ricchi di link. E’ gratuita, e se proprio gli si deve trovare un difetto, la pulizia della presentazione è talvolta compromessa da un piccolo banner pubblicitario che compare dal basso. Voto: 8

The Guardian. La più originale per quanto riguarda la struttura. Ogni articolo è etichettato con una serie di parole chiave che, grazie ad un’elegante soluzione, possono essere portate in rilievo e cliccate per ottenere articoli correlati e autonomi percorsi di lettura. Non fa sforzi per presentare la grande messe di contenuti ma li seleziona: ogni sezione si apre con una raccolta a cura della redazione e il resto è lasciato all’autonomia del lettore. Molto utile la possibilità di scaricare tutto il giornale o le singole sezione per una lettura offline, eccellenti le (tante) fotogallery. Prezzo: 2,99 euro, una tantum. Voto: 8

Le Monde. Austera come il quotidiano di carta, si distingue per l’apertura all’esterno. Molti articoli presentano link a siti terzi e alla fine di ogni notizia sono presenti news correlate. Unica tra le applicazioni qui analizzate, pubblica anche i commenti lasciati sul sito. Difetto: non si possono salvare gli articoli. Voto: 7

Raffaele Mastrolonardo

Pubblicato su il Manifesto / Alias del 24 aprile 2010

4 thoughts on “I voti alle applicazioni iPhone dei quotidiani

  1. Leggiamolo sul telefonino « Articoli & Commenti

  2. vivere solo di notizie sul cellulare | Telcoeye di Massimo Cavazzini

  3. Leggerlo sul telefonino

  4. Ciao Raffaele,

    il post è un po’ datato, però mi farebbe piacere un follow-up che includesse anche l’applicazione per iPhone per leggere il manifesto…

    Ciao e grazie!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...