La seconda vita di Ibm

Sì, lo so, il titolo non è molto fantasioso. Ma a quest’ora, e con 5 ore di treno Genova-Roma sulle spalle, le mie meningi non sono molto brillanti. Comunque sia, pare che anche Ibm si diverta a giocare con Second Life, l’ormai sempre più popolare mondo virtuale, dove qualcuno ha deciso di fare del business e l’agenzia di stampa Reuters ha recentemente aperto una filiale. Sembra infatti che Big Blue abbia già cominciato a tenere dei meeting aziendali in questo universo alternativo. Così, giusto per saggiare le potenzialità dell’ambiente.

L’impulso alla sperimentazione verrebbe dall’alto. Irving Wladawsky-Berger, vice president strategie tecniche e innovazione, ha scritto al proposito sul suo blog: “Abbiamo la sensazione che questo avrà un forte impatto sul business, la società e le nostre vite personali, anche se nessuno di noi può prevedere quale sarà questo impatto”.

Nel frattempo, appunto, vale la pena di giocare con lo strumento e vedere cosa succede.

Prima di loro, come mi ha segnalato da tempo Paolo Subioli, in Italia è attiva in questo campo la società Sci Group, distributore per il nostro Paese  della piattaforma MondiAttivi, che offre anche a clienti business per “supporto alla clientela (CRM), presentazioni interattive di prodotti e servizi, formazione on-line ed altri tipi di iniziative di e-learning“.

3 thoughts on “La seconda vita di Ibm

  1. Da quattro anni ormai (in termini informatici equivalenti ad un secolo!) la SCI (ex SCIGroup) lavora nel campo dei Mondi Virtuali.

    Oggi vediamo un proliferare di piattaforme che sfruttano, confermandocene la bontà, la stessa intuizione che avemmo tanto tempo fa: i mondi virtuali possono essere luoghi in cui persone (reali) si incontrano, e interagiscono esattamente come farebbero nella vita reale, ma senza le limitazioni imposte dalla distanza fisica.

  2. C’è anche chi, le piattaforme 3d anzichè usarle le costruisce, e parla Italiano anzichè Canadese, Americano o Israeliano…
    Sull’idea originale… beh… il mondo dei videogiochi, con perle come GTA (ormai vecchio) è avanti a Second Life(che tecnicamente è davvero davvero indietro) e a tutti noi… ma noi puntiamo a superare certi livelli sviluppando direttamente le tecnologie… Anzichè subire la storia, anzichè essere esterofili ad oltranza… la storia ogni tanto facciamola noi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...