Giornalisticamente

incantation_1999_10_06_the_ny_times.gifTre notizie veloci veloci che ci parlano dello stato del giornalismo di questi tempi tra incomprensione della rete, business da rivedere e speranze.

Il tribunale ha rigettato la richiesta di Google di non pubblicare sul sito l’ordinanza con cui si ordina la sospensione dei link ai giornali belgi. Fino ad ora il motore di ricerca aveva pubblicato soltanto un link al testo della corte.

Ad agosto le entrate pubblicitarie della New York Times Company sono calate del 3,8 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (4,2 per cento per le attività legate al quotidiano). Nel frattempo, la pubblicità online è cresciuta del 17,3 per cento, risultato in calo rispetto a maggio (+ 27 per cento), giugno (+ 23 per cento) e luglio (+ 27,5 per cento). Che anche il picolo boom della pubblicità online sia in fase discendente? Forse: dopo tutto nel 2005 il tasso di crescita rispetto al 2004 è stato del 30 per cento.

Si terrà a Londra tra il 26 e il 27 ottobre prossimo la World Digital Publishing Conference and Expo organizzata dalla World Association of Newspapers.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...