Pessimismo made in Usa

Meno del 50 per cento degli americani è convinto che fra 5 anni la sua vità sarà migliore di quella che conduce oggi. Lo dice il Financial Times che riporta una ricerca del Pew Research Center. 4 anni fa la percentuale degli ottimisti raggiungeva il 61 per cento. Si tratta del maggiore declino degli ultimi 40 anni.

Da notare, inoltre, che anche in questa speciale classifica è aumentato il divario tra ricchi e poveri. Nel 2002, il 45 per cento dei rispondenti nella fascia di reddito più bassa era convinto di avere compiuto dei progressi, contro il 57 per cento degli abitanti delle zone alte: 12 punti di differenza. Qest’anno, il divario è salito a 20 punti, dal momento che solo il 39 per cento di coloro che appartengono alle classi meno abbienti pensa che la sua condizione sia migliorata.

Tutto questo ci riporta alla discussione innescata dalla Ehrenreich.

In 2002, 45 per cent of those with the lowest income saw themselves as having made progress, compared with 57 per cent of those in the highest income bracket. This year, that 12-point gap grew to 20 points, with just 39 per cent in the lowest bracket saying they had made progress.

2 thoughts on “Pessimismo made in Usa

  1. A questo proposito, ti segnalo che un recente studio scientifico evidenzia come tra il 2000 e il 2004 la percentuale di americani in condizioni di grave povertà sia aumentata del 20 per cento.
    S’intitola The Rising Prevalence of Severe Poverty in America: A Growing Threat to Public Health, ed è stato realizzato da un professore di medicina familiare.

    ciao! e complimenti per il blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...