Tony Blair, il neoconservatore…

tony-blair.jpgTony Blar neoconservatore? Sì, proprio lui, l’idolo della sinistra riformista nostrana. Lo afferma l’Independent in un articolo in cui fa il punto su quel che resta (non poco, per la verità) dell’influente movimento politico-intelettuale americano. L’occasione di questo riesame dell’operato di Wolfowitz e compagni la offre un discorso di David Cameron sulla politica estera nel quale il leader dei tories sembra prendere le distanze dal neoconservatorismo e si definisce un “conservatore liberale”. Dopo tutto, se c’è un equivalente britannico dei neoconservatori, afferma l’Independent, questi è semmai, “senza dubbio”, Blair.

Il leader del labour corrisponde sotto vari aspetti all’identikit del neo-con americano. Ovviamente la Gran Bretagna, a differenza dell’America, non ha il potere di plasmare il mondo. E neanche Blair è così smaccatamente pro-israeliano come Bush. Ma è un politico di centro-sinistra che abbraccia una politica estera robusta e idealista, nonostante sia a conoscenza dell’impopolarità del suo alleato principe e dell’opposzione interna alla più importante politica neo-con, l’invasione dell’Iraq. Se questo non è neoconservatorismo, che cosa è?

Nel frattempo il necononservatore di Sua Maestà si prende una bella razione di contestazioni in Libano. Proteste che, a quanto pare, non provenivano sono dai militanti di Hezbollah ma da una più ampia fetta della società civile libanese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...